Provincia di Arezzo Regione Toscana

Home > Contributo pneumatici fuori uso (PFU) - Avvio operativo del sistema di raccolta e gestione degli PFU dal 18 febbraio p.v.

Contributo pneumatici fuori uso (PFU) - Avvio operativo del sistema di raccolta e gestione degli PFU dal 18 febbraio p.v.

ATTENZIONE

Con riferimento all’oggetto, si comunica che il Comitato PFU ha stabilito la data di avvio operativo del sistema di raccolta e gestione degli PFU ex art. 7 Decreto 11 aprile 2011, n. 82 del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - dal 18 febbraio p.v..

Al riguardo, il Comitato PFU ha predisposto, in via provvisoria, l’elenco dei soggetti abilitati alla raccolta e gestione degli PFU a fine vita, riservandosi di renderlo definitivo a seguito delle eventuali/ulteriori verifiche che si rendessero necessarie.

Tale elenco è stato pubblicato sul Sito web PFU http://www.pneumaticifuoriuso.it, analogamente alla news indicante la data di avvio sopraindicata e l’invito a visionare il citato elenco.


In data 26 aprile 2012 è stato pubblicato sul Sito web del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare il Decreto Direttoriale n°3271 del 26 aprile 2012 con il quale è stata fissata, per ogni tipologia di veicolo, la misura del Contributo PFU - valevole per l’anno 2012 - per la gestione degli pneumatici fuori uso derivanti da demolizione di veicoli.

Tale Decreto entra in vigore in data 11 maggio 2012. A partire da tale data, i rivenditori di veicoli dovranno quindi provvedere alla riscossione del Contributo.

Pertanto, appare necessario per tutti i concessionari e succursali e venditori di veicoli nuovi (auto, moto, veicoli commerciali, macchine agricole, macchine movimento terra, ecc.) procedere con la massima urgenza, se già non fatto, alla registrazione sul Sito www.pneumaticifuoriuso.it del Comitato PFU. Tale registrazione è propedeutica all’utilizzo dell’applicazione informatica attraverso la quale sarà gestito il Contributo in parola.

Si rende noto che in data 11 maggio u.s. la Direzione Generale per la Tutela del Territorio e delle Risorse Idriche del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha emanato un Decreto di integrazione del Decreto Direttoriale del 26 aprile 2012.

Con tale Decreto è stato precisato - in relazione alla categoria di pneumatici di cui alla lettera A - che le categorie di veicoli L1, L2, L3, L4, L5 , O1, a seguito del recepimento della direttiva 2002/24/CE, sono riclassificate rispettivamente nelle categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e e O1.

Inoltre, si comunica che la citata Direzione Centrale del Ministero ha precisato, con nota del 17 maggio u.s. indirizzata al Comitato PFU, che l’obbligo di copertuta dei costi di raccolta e gestione degli PFU montati sui veicoli destinati alla demolizione decorre dalla data di inizio riscossione del contributo PFU (ossia dal 11 maggio u.s.).

Sul citato Sito del Comitato PFU (www.pneumaticifuoriuso.it) sono presenti oltre il testo del Decreto Direttoriale in oggetto tutti gli aggiornamenti sulle fasi di attuazione del Decreto n. 82/2011, le norme di riferimento, le procedure di registrazione riservate ai venditori di veicoli, nonché alcune FAQ, abilitando anche una casella di posta elettronica (info@pneumaticifuoriuso.it) per eventuali richieste di chiarimenti ulteriori rispetto alle citate FAQ.


Si comunica che sul Sito web PFU in data 19/06/2013 è stata pubblicata la news relativa all’ attivazione osservazioni/suggerimenti Disciplinare PFU. Per maggiori informazioni visita il richiamato sito del PFU.




torna indietro