Vai direttamente ai contenuti
Provincia di Campobasso Regione Molise

Home > Avvisi > Progetto TrasportACI Sicuri

Progetto TrasportACI Sicuri

JPEG - 5.9 Kb Trasportaci

Il progetto ha lo scopo di far conoscere la normativa, le metodologie e gli strumenti per il trasporto sicuro dei nostri bambini a bordo con il coinvolgimento di insegnanti, genitori e bambini della scuola dell’infanzia. A tale scopo l’Ufficio Provinciale Aci di Campobasso sta organizzando corsi di formazione nelle scuole di Campobasso e provincia, nella sede del consultorio A.S.Re.M. (a completamento del corso pre-parto rivolto alle future mamme), e presso la stessa sede dell’ufficio.

Il Progetto Sicurezza Stradale per i bambini è rivolto soprattutto agli automobilisti-genitori che spesso o per fretta, o per un tragitto breve o per poca pazienza non utilizzano i sistemi di ritenuta oppure li utilizzano in malo modo mettendo così a rischio la vita dei propri figli. Oggi il 40% dei bimbi in Europa viaggia ancora senza seggiolino , 5000 muoiono ogni anno in incidenti stradali e più del 50% viaggia in modo inadeguato. L’uso dei sistemi di ritenuta per i più piccoli diminuisce del 50% per brevi spostamenti in città, dove invece si concentra il 70% dei sinistri. L’obiettivo dell’Automobile Club d’Italia è quello di diffondere le più importanti nozioni di trasporto in sicurezza dei bimbi in auto attraverso incontri con adulti, quali genitori ed anche nonni (che spesso si sotituiscono ai genitori) organizzati in collaborazione con strutture scolastiche e sanitarie. L’ufficio provinciale di Campobasso, nella persona del direttore Giulia Volpe, ha avviato da tempo una campagna di informazioni rivolta a direttori didattici di diverse scuole locali e direttori sanitari. Gli addetti URP dell’ufficio, adeguatamente formati, hanno già tenuto incontri con genitori di diverse scuole nonchè con nonni e future mamme. Dai questionari conclusivi degli incontri, per verificare il grado di soddisfazione dei partecipanti, è emerso un giudizio ottimo sia per le tematiche trattate che per la chiarezza dell’esposizione e la professionalità dei relatori.