Vai direttamente ai contenuti
Provincia di Cosenza Regione Calabria

Home > Avvisi > Diritti reali di garanzia: l’ipoteca

Diritti reali di garanzia: l’ipoteca

Ipoteca legale: principi giuridici

L’ipoteca speciale automobilistica Ŕ prevista a favore del venditore di un autoveicolo a garanzia del prezzo o della quota di prezzo che sia stata pattuita ma non corrisposta all’atto della stipula del contratto di compravendita (art. 2 RDL n.436/1927).
Stessa garanzia Ŕ prevista a favore di un terzo sovventore (banca o finanziaria), ossia chi ha corrisposto il prezzo o parte di esso nell’interesse dell’acquirente.
L’ipoteca si distingue in:
- ipoteca “per residuo prezzo”,
se il soggetto che ha concesso il finanziamento (sovventore) Ŕ il venditore
- ipoteca “per sovvenzione”, se il Sovventore Ŕ un terzo soggetto (esempio banca o finanziaria).

Costituzione ed iscrizione dell’ipoteca legale

L’ipoteca legale pu˛ costituirsi a vendita avvenuta o contestualmente ad essa.
Se l’ipoteca si costituisce contemporaneamente alla vendita, l’atto di vendita e contestuale costituzione di ipoteca deve essere sottoscritto sia dal venditore che dall’acquirente. Non Ŕ obbligatoria la firma del sovventore, se Ŕ un terzo soggetto.
Se l’ipoteca si costituisce successivamente alla vendita, l’atto di ipoteca (distinto da quello di vendita) pu˛ essere sottoscritto dal solo sovventore.
L’autentica dell’atto, per i veicoli giÓ iscritti al PRA, pu˛ essere effettuata, a scelta, da uno dei soggetti previsti dall’art.7 del DL 223/06 convertito in Legge n.248/06: notai, PRA, Comuni, MCTC, delegazioni ACI ed Agenzie pratiche auto aderenti allo STA (Sportello Telematico dell’Automobilista).
Nel solo caso di costituzione di ipoteca e contestuale vendita di auto nuova, l’autentica dell’atto Ŕ di esclusiva competenza del notaio. I Comuni e gli operatori professionali possono scaricare il fac-simile dell’atto di costituzione di ipoteca legale su di un veicolo, elaborato per ogni tipologia di finanziamento.

Documentazione

- Atto di costituzione dell’ipoteca
- copia documento di identitÓ/riconoscimento e codice fiscale del sottoscrittore

- nota libera PRA modello NP3, da compilare e sottoscrivere dal richiedente come nota di richiesta.

Costi

L’iscrizione di ipoteca legale comporta il versamento dei seguenti importi:
- € 50.00 per IPT [1]
- € 27.00 per Emolumenti P.R.A.
- € 32.00 per imposta di bollo.

Veicolo intestato a societÓ o persona giuridica. Il richiedente pu˛, se in possesso dei necessari poteri di firma per conto della societÓ, sottoscrivere la dichiarazione sostitutiva di legale rappresentante

FormalitÓ presentata al PRA da un delegato. Allegare, unitamente a copia del documento di riconoscimento del delegante e del delegato, la delega alla presentazione da compilare e sottoscrivere.

Cancellazione dell’ipoteca legale

All’estinzione dell’ipoteca, per uno dei motivi indicati nell’art.2878 del codice civile, si pu˛ cancellare l’ipoteca precedentemente iscritta al PRA.

Documentazione

- Atto di assenso alla cancellazione, sottoscritto dal creditore ed autenticato dal notaio
- copia documento di identitÓ/riconoscimento e codice fiscale del richiedente

- nota libera PRA mdello NP3, da compilare e sottoscrivere dal richiedente come nota di richiesta.

Veicolo intestato a societÓ o persona giuridica. Il richiedente pu˛, se in possesso dei necessari poteri di firma per conto della societÓ, sottoscrivere la dichiarazione sostitutiva di legale rappresentante

FormalitÓ presentata al PRA da un delegato. Allegare, unitamente a copia del documento di riconoscimento del delegante e del delegato, la delega alla presentazione da compilare e sottoscrivere.

Costi
La cancellazione dell’ipoteca legale Ŕ esente da IPT (Imposta Provinciale di Trascrizione) . Importi da versare: € 27,00 per emolumenti PRA: € 32,00 per imposta di bollo.

COME VERSARE
Vedi come versare agli Sportelli del Pubblico Registro Automobilistico.

Note

L’intermediazione di soggetti privati, quali Agenzie pratiche auto o Delegazioni dell’Automobile Club, pu˛ prevedere commissioni aggiuntive a condizioni di libero mercato.
Gli importi indicati, trattandosi di imposte e diritti fissi stabiliti per decreto, non sono assoggettabili ad iva nŔ ad alcun’altra maggiorazione.