Logo Provincia di Firenze Logo Regione Toscana

Home > Bacheca > Visure e Certificazioni

Visure e Certificazioni

Per la modalità di accesso ai dati del PRA (ispezioni, certificazioni e visure), stante la natura pubblica del registro, occorre far riferimento alle disposizioni della speciale disciplina di settore (R.d.l. n. 436/27 e normativa correlata, Legge n. 187/90 e D.M. n. 514/92) e non si rientra nelle previsioni della Legge 241/90.

La legge speciale del PRA prevede che chiunque possa chiedere allo sportello del PRA durante l’orario di apertura al pubblico:

- Visura o Ispezione dello stato giuridico attuale.

L’Ispezione permette di conoscere i dati dell’ultimo intestatario del veicolo. Può essere rilasciata solo per gli autoveicoli presenti nell’archivio magnetico. Per i veicoli non transitati in archivio magnetico verrà effettuata la visura mediante consultazione dei dati presenti a volume.

La visura o ispezione dello stato giuridico attuale non ha valore di certificazione.

Con un’ispezione è possibile verificare se sul veicolo sono presenti vincoli o gravami (fermo amministrativo, pignoramento, fallimento, domanda giudiziale ecc.) e conoscere la data dell’atto di vendita a favore dell’intestatario e il prezzo di vendita.

L’ispezione può essere richiesta anche collegandosi al sito www.aci.it nella sezione servizi alla voce visure PRA.

- Estratto o certificato cronologico.

E’ la storia del veicolo: riporta cronologicamente tutte le trascrizioni e annotazioni che hanno interessato il veicolo dalla data della prima iscrizione.

L’estratto cronologico può essere richiesta anche collegandosi al sito www.aci.it

Per i veicoli non transitati nell’archivio magnetico, ma ancora presenti esclusivamente sui volumi, il certificato cronologico sarà eseguito mediante fotocopia tratta dai volumi originari da richiedere presso qualunque PRA d’Italia.

- Copie di atti depositati in originale al PRA.

L’Ufficio del PRA deve rilasciare, su richiesta della parte, anche copie conformi all’originale degli atti e documenti depositati in originale presso il PRA.

L’ufficio è tenuto a conservare gli atti cartacei per 10 anni. Decorso il termine di 10 anni gli atti vengono scartati, cioè distrutti, unitamente al fascicolo di cui fanno parte (art. 1 della L. 32/1990).

- I ciclomotori (50cc di cilindrata) e i rimorchi con massa inferiore al 3,5 tonnellate come per esempio le roulotte non sono iscritti al PRA pertanto non è possibile richiedere al PRA visure e certificazioni su questi veicoli.


DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

- Numero di targa completo del veicolo specificando il tipo di veicolo (autoveicolo/motoveicolo o rimorchio con massa uguale o superiore a 3,5 tonnellate) e, in caso di richiesta di copia conforme dell’atto di vendita, la data e il numero di registro progressivo assegnato.

- Documento di identità in corso di validità del richiedente.


COSTI

- Visura o Ispezione per ciascuna targa richiesta: Emolumenti e diritti PRA: € 6

- Certificato o estratto cronologico per ciascuna targa richiesta:

- € 9 emolumenti e diritti PRA

- € 16 imposta di bollo.

In caso di esenzioni, occorre indicare sulla richiesta la norma che le prevede.

L’estratto cronologico rilasciato in forma automatizzata assolve un’unica imposta di bollo indipendentemente dal numero delle facciate di cui è composto.

- Copia conforme di atti conservati in originale presso il PRA:

- € 9 emolumenti e diritti PRA
- € 16 imposta di bollo.

Gli importi previsti per legge si versano alla cassa in contanti o con carte di debito del circuito PagoBancomat, VISA (inclusi V-PAY e VISA Electron) e Mastercard (incluso Maestro) o con le carte di debito prepagate a condizione che si tratti di carte dei circuiti suindicati (non sono pertanto accettate le carte PostePay che non usano i suddetti circuiti). Non sono accettate le carte di credito.


MODULISTICA

Modello NP8 scaricabile dal sito www.aci.it.

Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento U.E. 2016/679 si informa che i dati personali raccolti nel modello NP8 (Richiesta certificazioni e adempimenti vari) verranno esclusivamente trattati con strumenti automatizzati, ai fini dell’erogazione del servizio di visura e certificazione richiesto. Agli interessati sono riconosciuti i diritti di cui agli artt. da 15 a 20 del Regolamento. i dati potranno essere comunicati, su esplicita richiesta, esclusivamente alle Autorità giurisdizionali e saranno conservati negli archivi ACI per un periodo non superiore a 10 anni.

Titolare del trattamento dei dati personali è l’Automobile Club d’Italia, Via Marsala, 8 00185 Roma.

Responsabile del trattamento automatizzato dei dati personali è la società ACI Informatica SpA con sede a Roma, Via Fiume delle Perle, 24 00144 Roma.

Responsabile della Protezione dei Dati Personali (DPO - Data Protection Officer) è il Dott. Mauro Annibali di ACI, Via Marsala, 8 00185 Roma. Indirizzo e mail: m.annibalidpo@aci.it.



Per soggetti residenti all’estero

- L’estratto o certificato cronologico può essere richiesto on line collegandosi al sito www.aci.it.

Questo collegamento è possibile per il cittadino italiano residente all’estero in possesso del codice fiscale. Il cittadino straniero non può richiedere l’estratto cronologico on line ma deve rivolgersi direttamente a qualunque PRA d’Italia via mail, PEC o posta.

Per i veicoli ancora presenti esclusivamente in formato cartaceo, il certificato cronologico sarà fatto sulla base della fotocopia del volume originario da richiedere presso qualunque PRA d’Italia via mail, PEC o posta.

- L’estratto o certificato cronologico può essere richiesto dall’estero anche via mail, PEC o posta. La richiesta deve essere inviata alla Direzione Territoriale ACI che provvederà a contabilizzare l’operazione e a inviare la certificazione all’indirizzo estero indicato dal richiedente.

Per il pagamento degli importi dovrà essere utilizzato un vaglia internazionale intestato all’Ufficio ACI competente (in base alla residenza dell’intestatario del veicolo risultante dal Foglio Complementare o dal CdP) oppure, in alternativa, un bonifico bancario sul conto di tesoreria dell’Ente (riportando come causale del versamento la dicitura "Residenti all’estero - certificato cronologico veicolo targato ......), le cui coordinate sono:

Banca Nazionale del Lavoro Roma, Servizio Tesoreria, Filiale BNL 11 - Via Marsala 6 - cap 00185 ROMA (RM) – ITALY Conto Corrente n. 200044 Beneficiario: ACI - AUTOMOBILE CLUB D’ITALIA - Via Marsala 8 - 00185 ROMA (RM) - ITALY

Coordinate bancarie in formato BBAN: ABI: 01005, CAB: 03211, CIN: W, Conto n. 200044

Coordinate bancarie in formato IBAN: IT03W0100503211000000200044

Codice swift per i bonifici dall’estero: BNLIITRRXXX.

QUANTO COSTA

per ciascuna targa richiesta:

- € 9 emolumenti e diritti PRA

- € 16 imposta di bollo.

- Spese Postali per l’invio all’estero del certificato cronologico. Consultare le tariffe sul sito www.posteitaliane.it, in particolare al link http://www.poste.it/postali/estero/postapriority-internazionale.shtml scegliendo il primo scaglione di prezzo.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

Alla richiesta va allegata:
- fotocopia del documento di identità del richiedente
- ricevuta del bonifico effettuato
- indirizzo estero dove spedire il certificato o estratto cronologico.


Visure, Ispezioni, Certificati cronologici, copie conformi di atti depositati in originale presso il PRA possono essere richiesti anche rivolgendosi alle agenzie di pratiche automobilistiche, comprese le delegazioni ACI, con costi per il servizio di intermediazione offerto in regime di libero mercato.


STAMPA


torna alle F.A.Q.