Vai direttamente ai contenuti
Provincia dellaSpezia Regione Liguria

Home > Avvisi > COME RICHIEDRE IL DUPLICATO DEL CERTIFICATO DI PROPRIETA’

COME RICHIEDRE IL DUPLICATO DEL CERTIFICATO DI PROPRIETA’

Cosa fare nel caso di indisponibilitÓ del CdP:

In base all’art. 13 del D.M. 514/1992, "idonea documentazione deve prodursi al PRA per provare l’indisponibilitÓ del documento di proprietÓ quando ne Ŕ prescritta la consegna al predetto ufficio; la sottrazione, la distruzione o lo smarrimento sono attestati dalla denunzia resa alla competente autoritÓ... un duplicato Ŕ rilasciato all’intestatario, ovvero al diretto acquirente risultante da titolo idoneo...".

Quindi, nei casi in cui Ŕ obbligatorio allegare il CdP, e lo stesso non Ŕ nella disponibilitÓ dell’interessato, deve essere richiesto un duplicato (formalitÓ cod. 88), allegando la denuncia di smarrimento/furto/distruzione resa all’autoritÓ di pubblica sicurezza.

Non Ŕ, invece, ammissibile presentare una semplice dichiarazione sostitutiva di smarrimento del Certificato di ProprietÓ. Infatti, ai sensi dell’art. 47, comma 4, DPR 445/2000 lo smarrimento dei documenti pu˛ essere comprovato mediante dichiarazione sostitutiva, “salvo il caso in cui la legge preveda espressamente che la denuncia all’AutoritÓ di Polizia Giudiziaria Ŕ presupposto necessario per attivare il procedimento amministrativo di rilascio del duplicato...”.

La denuncia deve contenere gli elementi indispensabili all’identificazione del veicolo (targa o telaio) e, se presentata da un terzo, la specifica indicazione dell’effettivo intestatario. La denuncia resa all’autoritÓ di Pubblica Sicurezza deve, inoltre, essere prodotta con una delle seguenti modalitÓ alternative:

1) in originale o in copia conforme all’originale (in base all’art. 18 comma 2 del DPR 445/2000 l’autenticazione della copia pu˛ essere effettuata dall’autoritÓ di Pubblica Sicurezza che ha ricevuto la denuncia, nonchÚ da un notaio, cancelliere, segretario comunale o altro funzionario incaricato dal sindaco);

2) in copia semplice, autenticata previa esibizione dell’originale ai sensi dell’art. 18 comma 3 del DPR 445/2000;

3) in copia semplice, dichiarata conforme all’originale direttamente dall’interessato ai sensi degli artt. 19 e 47 del DPR 445/2000 (all. 6);

4) in alternativa, pu˛ essere presentata dall’interessato una dichiarazione sostitutiva di resa denuncia ex art. 47 DPR 445/2000 (all.7).

In ordine alle modalitÓ di richiesta del duplicato del CdP (artt. 10 e 13 D.M. 514/1992), si precisa quanto segue:

Ě la nota di richiesta del duplicato (mod. NP3C) deve essere sottoscritta dall’intestatario oppure dal diretto acquirente risultante da titolo idoneo; in quest’ultimo caso il duplicato pu˛ essere rilasciato agli aventi titolo (eredi o acquirenti) diversi dall’intestatario, solo qualora venga presentata contestualmente la formalitÓ di trascrizione in loro favore (accettazione d’ereditÓ o trasferimento di proprietÓ);

Ě l’intestatario (o l’avente titolo) che sottoscrive la nota di richiesta del duplicato deve essere identificato, ai sensi degli artt. 21 e 38 del DPR 445/2000, attraverso le seguenti modalitÓ alternative:

  • mediante sottoscrizione della nota da parte dell’intestatario direttamente davanti al funzionario PRA (che trascriverÓ i dati del documento di identitÓ/riconoscimento sulla nota di presentazione); oppure con la presentazione della nota, giÓ sottoscritta dall’intestatario, alla quale dovrÓ essere allegata la fotocopia del documento di identitÓ/riconoscimento;
  • se l’intestatario (o avente titolo) Ŕ una persona giuridica, il legale rappresentante della stessa deve essere identificato con le modalitÓ sopra indicate, allegando inoltre la seguente documentazione: copia del certificato della Camera di Commercio da cui risulti la qualifica di legale rappresentante (Ŕ sufficiente che il singolo socio o amministratore abbia la rappresentanza legale per gli atti di ordinaria amministrazione); o, in alternativa, dichiarazione sostitutiva di certificazione ex art. 46, lett. u), del DPR 445/2000 (all. 4);
  • la richiesta di duplicato pu˛ essere presentata anche da un terzo con delega dell’intestatario/avente titolo; quest’ultimo deve comunque sottoscrivere la nota di richiesta e allegare una fotocopia del proprio documento di identitÓ/riconoscimento (art. 13 comma 2 del D.M. 514/1992). In alternativa, il duplicato pu˛ essere richiesto da un soggetto munito di procura speciale notarile, che deve essere allegata in originale alla formalitÓ (nelle eventuali formalitÓ successive si dovranno indicare sulla nota gli estremi del fascicolo contente la procura in originale);
  • nel caso di cointestazione del veicolo la nota di richiesta deve essere sottoscritta da tutti gli intestatari; in alternativa, il duplicato pu˛ essere richiesto da uno solo degli intestatari, allegando la delega e la fotocopia del documento di identitÓ/riconoscimento degli altri;
  • non potrÓ in ogni caso essere accolta la richiesta di duplicato del CdP proveniente da un soggetto che si dichiari proprietario non intestatario ex art. 2688 c.c.

COME RICHIEDERE IL DUPLICATO DEL CERTIFICATO DI PROPRIETA’ NEL CASO DI RINNOVO ISCRIZIONE, RADIAZIONE DEL VEICOLO DAL PRA, PERDITA DI POSSESSO

Come previsto dall’art. 12 comma 2 del D.M. 514/1992, la radiazione e la perdita di possesso possono essere richieste anche senza presentazione del documento di proprietÓ, allegando, nei casi di sottrazione, distruzione o smarrimento, la relativa denuncia resa all’autoritÓ di P.S. Al riguardo, si ritiene di poter assimilare a tali formalitÓ anche il rinnovo d’iscrizione. Pertanto, in caso di indisponibilitÓ del CdP, fanno eccezione al generale obbligo di richiedere un duplicato (ferma restando la necessitÓ di allegare la denuncia), le seguenti formalitÓ:

1. il rinnovo d’iscrizione;

2. la radiazione;

3. la perdita di possesso;

Per quanto riguarda le formalitÓ di rinnovo dý iscrizione e perdita di possesso richieste in assenza del documento di proprietÓ, in considerazione del fatto che, sostanzialmente, un nuovo Certificato di ProprietÓ viene comunque rilasciato all’interessato in seguito all’espletamento della formalitÓ, si reputa opportuno assimilare tali fattispecie a quelle in cui Ŕ necessario richiedere il duplicato. Si farÓ pertanto sottoscrivere la nota di richiesta dall’intestatario/avente titolo (da identificare ai sensi degli artt. 21 e 38 DPR 445/2000 – con le modalitÓ sopra illustrate).

Per le formalitÓ di radiazione per demolizione, presentate con una denuncia di sottrazione, distruzione o smarrimento del documento di proprietÓ e con successivo rilascio di un Certificato di Radiazione (CdR),non Ŕ necessaria la sottoscrizione della nota da parte dell’intestatario del veicolo e l’identificazione dello stesso. La nota deve essere sottoscritta dal demolitore e, trattandosi di formalitÓ STA, deve comunque essere allegata la fotocopia del documento di identitÓ/riconoscimento dell’intestatario (o degli intestatari) oppure dell’avente titolo. Nelle radiazioni per esportazione l’intestatario/avente titolo deve sempre essere identificato ai sensi degli artt. 21 e 38 DPR 445/2000, anche nel caso in cui venga allegato il Certificato di ProprietÓ.

Nel caso in cui il veicolo sia cointestato, la richiesta di radiazione per esportazione dovrÓ essere sottoscritta da tutti i cointestatari. E’ inoltre necessario allegare la fotocopia del documento di identitÓ/riconoscimento degli stessi.