Provincia di Lecce Regione Puglia

Home > FAQ > Fermo amministrativo > Quesito

Quesito

- Domanda – Ho corrisposto quanto dovuto ad Equitalia, a fronte di tale debito era stato iscritto un fermo amministrativo sulla mia autovettura. Ora posso circolare?

Risposta – No, perlomeno fino alla fine di quest’anno, la cancellazione del gravame in argomento deve essere effettuato recandosi al PRA con il provvedimento di revoca rilasciato dal Concessionario dei Tributi ed il Certificato di Proprietà, se era stato rilasciato a suo tempo. Al momento, per effettuare la formalità, deve procedere a prenotarsi sul sito dell’ACI.



- Domanda: E’ vero che dall’anno prossimo la cancellazione del fermo amministrativo è gratuita?

Risposta: Nonostante il fatto che l’art.2 comma 7 del D.Lgs. n°98/2017 preveda che i provvedimenti di revoca/sospensione del Fermo debbano essere comunicati dai Concessionari/Agenti per la riscossione e gli altri Enti interessati solo telematicamente, al momento non è stato ancora chiarito dall’Agenzia delle Entrate, competente in materia se sia comunque dovuto (come oggi) il versamento dell’Imposta di bollo da parte degli utenti o, essendo operazioni effettuate d’ufficio dai Concessionari/Agenti della riscossione, esse siano esenti da tale versamento. In attesa del pronunciamento della suddetta Agenzia, le cancellazioni dei Fermi per revoca, nonché le richieste di annotazione del provvedimento di sospensione del Fermo, dovranno ancora essere richieste al PRA dalla parte interessata con le modalità fino ad oggi in uso e con il versamento degli importi previsti (Imposta di bollo).



- Domanda – Ho pagato quanto dovuto per un fermo amministrativo il 2 dicembre dell’anno scorso. Ho chiamato Equitalia per chiedere perché non ha provveduto ad effettuare la cancellazione del vincolo al PRA e mi hanno risposto che detta operazione è prevista solo per pagamenti effettuati dal primo gennaio di quest’anno, e che devo recarmi al PRA per ottenerla. Il problema è che voi siete chiusi per la questione Covid19, come devo procedere?

Risposta – Da qualche giorno i privati cittadini possono richiedere la cancellazione del Fermo amministrativo su istanza di parte per provvedimenti di revoca emessi prima del 1^ gennaio 2020 inviando la richiesta all’Ufficio del PRA della propria Provincia, tramite PEC o mail (i relativi indirizzi sono reperibili sul sito www.aci.it nella sezione Sedi e Punti di servizio, selezionando la Provincia di interesse). A tale fine, l’intestatario deve :
- scaricare compilare e sottoscrivere la nota libera NP-3C dal sito www.aci.it;
- allegare la documentazione a corredo (Provvedimento di revoca del Fermo) e copia del proprio documento d’identità/riconoscimento
- allegare la ricevuta di pagamento di 32 euro a titolo di imposta di bollo effettuata esclusivamente tramite PagoPA.

Per effettuare il pagamento si deve procedere nel seguente modo:
- Accedere al sito www.aci.it - menù servizi - Tutti i servizi - e scegliere il servizio denominato “Pagamento Formalità PRA presso UMC”, che permette di effettuare pagamenti di importi liberi;
- dopo aver selezionato “nuovo pagamento”, compilare la form inserendo i dati richiesti e specificando, quale codice pratica, il codice convenzionale C03301, a prescindere dalla tipologia di pratica per cui si effettua il pagamento;
- effettuare il pagamento della somma totale dovuta al PRA per la pratica richiesta;
- devono essere anche compilati gli altri campi inerenti le informazioni di colui che effettua il pagamento (soggetto beneficiario della pratica/soggetto passivo d’imposta);
- la ricevuta, recante il cd. IUV del pagamento tramite sistema PagoPA, va inviata all’Ufficio PRA della propria Provincia, nella medesima PEC/mail di richiesta della pratica, unitamente alla nota di richiesta e alla ulteriore documentazione necessaria.