Vai direttamente ai contenuti
Provincia dell Regione Sardegna

Home > Avvisi > AUTOCERTIFICAZIONE

AUTOCERTIFICAZIONE

Autocertificazione

Più facile il rapporto con la Pubblica Amministrazione La vita amministrativa dei cittadini è divenuta più semplice: è questo l’effetto di una serie di norme, che hanno snellito gli adempimenti da svolgere quando si presenta una pratica o si richiede un servizio alle Pubbliche Amministrazioni.

Perché la semplificazione diventi sempre più conosciuta ed utilizzata è indispensabile che tutti - cittadini, imprese ed anche operatori e funzionari pubblici - siano adeguatamente informati sulle nuove norme e in particolare sulla loro concreta applicazione. E’ per questo che ci sembra utile fornire un quadro completo dei principi e delle regole oggi vigenti, nonché di come queste ultime riguardano nello specifico i servizi offerti dall’Automobile Club d’Italia.

L’autodichiarazione al Pubblico Registro Automobilistico

Anche per gli eventi che vanno comunicati al Pubblico Registro Automobilistico trova puntuale applicazione la normativa sulla semplificazione. I casi più significativi di utilizzo delle autodichiarazioni, al posto di certificati, documenti e atti di notorietà per lo svolgimento delle pratiche al P.R.A. sono indicati di seguito. Si può presentare una dichiarazione sostitutiva:

- per annotare la perdita di possesso“perdita di possesso” di un veicolo ai fini fiscali, cioè per interrompere l’obbligo del pagamento delle tasse automobilistiche;

- per ottenere la radiazione (rottamazione) di un veicolo dal P.R.A. da parte di chi risulta “proprietario non intestatario” o “erede” del proprietario del mezzo;

- per certificare la morte di un ascendente, discendente o coniuge e attestare la qualità di “erede” , al fine di trascrivere la successione mortis causa del veicolo (unitamente alla copia autenticata del testamento oppure alla accettazione di eredità nella forma di scrittura privata autenticata in duplice originale in bollo);

- per attestare la “residenza” da parte di stranieri o di cittadini italiani nati all’estero residenti in Italia, che vogliano intestarsi un veicolo;

- per certificare il numero di “codice fiscale” oppure la qualità di “rappresentante legale” di società intestataria di veicoli;

- per attestare l’ “attività commerciale” svolta, sostituendo il certificato della Camera di Commercio, da parte di rappresentanti di imprese che commerciano veicoli usati, al fine di godere delle agevolazioni fiscali previste dalla legge;

- in tutti i casi in cui si rende necessario presentare al P.R.A. un certificato o un atto notorio di quelli previsti dal Testo Unico sulla documentazione amministrativa. I moduli per compilare le dichiarazioni sostitutive di certificazione e di atto notorio sono disponibili presso tutti gli sportelli degli Uffici Provinciali ACI del Pubblico Registro Automobilistico o in alternativa possono essere scaricati da questa “pagina on line”.