Vai direttamente ai contenuti
Provincia di Pescara Regione Abruzzo

Home > AVVISI  > L’ACI risponde all’UNASCA sulle tariffe PRA

L’ACI risponde all’UNASCA sulle tariffe PRA

L’ACI ritiene infondate le affermazioni odierne di Unasca in merito alle tariffe del Pubblico Registro Automobilistico, ferme da oltre 18 anni e recentemente adeguate dal Ministero dell’Economia e delle Finanze molto al di sotto dei parametri Istat, con un provvedimento che prevede anche una serie di misure a favore dell’automobilista come la gratuità delle perdite di possesso del veicolo e dei fermi amministrativi. Sono inoltre diventati gratuiti i corrispettivi a carico dei soggetti con disabilità. Anche le istituzioni risparmiano soldi pubblici: le province, ad esempio, sono esentate dal pagamento del servizio di riscossione dell’imposta provinciale di trascrizione. In particolare ACI chiarisce che il PRA cura il 100% delle pratiche automobilistiche imposte dalla legge, senza gravare sulle casse dello Stato, e rende possibile anche alle agenzie di intermediazione lo svolgimento della propria attività. Il Pubblico Registro Automobilistico è lo strumento di salvaguardia e tutela dei diritti sui veicoli e il suo sistema è alla base dello Sportello Telematico dell’Automobilista, nato da una proposta fortemente sostenuta dall’ACI. Vai al comunicato