Provincia di Pescara Regione Abruzzo

Home > FAQ

FAQ

D: Per l’iscrizione di pignoramento a seguito di crediti del lavoro sono dovuti gli emolumenti PRA?

R: Nel caso di specie ricorre l’esenzione anche degli emolumenti purchŔ nella nota venga indicato il riferimento normativo per l’agevolazione richiesta (articolo 10 L. n. 533/1973).


D: Per effettuare una radiazione per demolizione un cittadino extracomunitario oltre al documento di riconoscimento in corso di validitÓ deve allegare anche il permesso di soggiorno?

R: Ai fini della radiazione non Ŕ necessario dimostrare il diritto a soggiornare in Italia, visto che il veicolo viene sottratto definitivamente alla circolazione.


D: A chi deve essere intestato il veicolo per poter godere delle agevolazioni tributarie per soggetti portatori di Handicap?

R: Per poter godere delle agevolazioni tributarie per i soggetti portatori di handicap Ŕ necessario che il veicolo sia intestato al portatore di Handicap o al soggetto che ha fiscalmente a carico il portatore di Handicap, a tal fine Ŕ utile presentare:
- copia dell’ultima dichiarazione dei redditi o del CUD da cui risulta che il disabile Ŕ a carico dell’intestatario del veicolo;
- oppure dichiarazione sostitutiva di certificazione che attesti che il disabile Ŕ fiscalmente a carico del familiare intestatario del veicolo.


D: In caso di smarrimento da parte dell’interessato del supporto cartaceo del CDPD, Ŕ obbligatorio presentare una denuncia di smarrimento ?

R: Se Ŕ stato emesso un Certificato di ProprietÓ digitale ed il relativo supporto cartaceo (per redigere un atto di vendita o presentare una formalitÓ successiva) Ŕ stato smarrito dall’interessato, si ritiene sufficiente acquisire una dichiarazione sostitutiva di smarrimento e procedere quindi ad una successiva ristampa da GAD di tale supporto cartaceo. La denuncia Ŕ necessaria solo in caso di smarrimento di un Certificato di ProprietÓ cartaceo (ex art. 13 D.M. n. 514/1992).


D: Se il veicolo radiato d’ufficio Ŕ storico pu˛ essere reiscritto?

R: Si. L’art.18 comma 1 della Legge 27/12/2002 n.289 consente la reiscrizione nei rispettivi registri pubblici dei veicoli storici o d’epoca, previo pagamento delle tasse arretrate maggiorate del 50%, riferite all’ultimo triennio d’imposta precedente la reiscrizione. Il calcolo degli importi delle tasse arretrate va fatto sulla tassa di possesso. Il pagamento della tassa forfettaria, ossia della tassa di circolazione maggiorata del 50%, pu˛ essere accettato solo dietro disposizioni della Regione. La reiscrizione consente il mantenimento delle targhe e dei documenti originali del veicolo. Per poter usufruire delle agevolazioni previste dall’art. 18 Ŕ necessario essere in possesso delle targhe e che il veicolo sia iscritto ASI/FMI.