Provincia di Teramo Regione Abruzzo

Home > Bacheca > FACILE CAF 2018

FACILE CAF 2018

PDF - 2.1 Mb

Nell’ambito della collaborazione con il Dipartimento della Funzione Pubblica sui temi della Qualità Totale, nel 2017 l’ACI ha partecipato, con un certo numero di Strutture periferiche –nel seguito indicate-, all’iniziativa di sperimentazione della piattaforma informatica F@cile CAF, realizzata dallo stesso Dipartimento per supportare le Pubbliche Amministrazioni nell’applicazione del modello europeo di eccellenza Common Assessment Framework (CAF).

L’iniziativa F@cile CAF rientra nell’ambito del progetto europeo “Sinergie 14-20”, finalizzato ad attuare l’obiettivo di ammodernamento delle PA degli Stati dell’UE e di miglioramento della loro capacità amministrativa secondo logiche di Total Quality Management (TQM). Si inquadra, quindi, nella strategia sulla qualità avviata a livello nazionale dal Dipartimento della Funzione Pubblica per una crescita della PA italiana.

L’adesione dell’Ente a F@cile CAF è stata effettuata in coerenza con gli obiettivi strategici ed in continuità con le iniziative di diffusione della metodologia CAF presso le Sedi periferiche.

Diversi i vantaggi in termini di miglioramento organizzativo derivanti per l’ACI dall’iniziativa:

diffusione dei principi di Total Quality Management, cui si ispira il modello CAF; coinvolgimento delle risorse, in una logica di empowerment, nella pianificazione e realizzazione del miglioramento organizzativo; valorizzazione delle buone prassi, favorita dall’applicazione strutturata del modello e da percorsi di benchlearning tra le Strutture partecipanti; rafforzamento e ammodernamento della capacità amministrativa dell’Ente, grazie all’applicazione di metodologie certificate a livello europeo e allo sviluppo di azioni produttive di miglioramento della qualità dei servizi. All’iniziativa hanno partecipato, con il coordinamento tecnico-organizzativo della Direzione Presidenza e Segreteria Generale con delega ai Servizi Delegati, le seguenti Strutture periferiche:

Automobile Club Roma e Lucca; Direzione Territoriale di Bologna; Direzione Territoriale di Salerno con le Unità Territoriali di competenza: Avellino, Benevento, Caserta, Campobasso ed Isernia; Unità Territoriali di Arezzo e Terni. Il percorso F@cile CAF si è articolato in due fasi: l’autovalutazione, durante il periodo aprile-luglio ed il miglioramento organizzativo, nei mesi di settembre-dicembre, concludendosi con la produzione complessiva di n. 11 Rapporti di Autovalutazione e n. 6 Piani di Miglioramento, di cui uno integrato (per la Direzione Territoriale di Salerno e le Unità Territoriali di riferimento).

Per ulteriori approfondimenti, è possibile consultare i suddetti documenti nella pagina del sito del Dipartimento della Funzione Pubblica, dedicata a F@cile CAF in ACI.

L’esperienza F@cile CAF 2017 è risultata significativa per le Strutture coinvolte, sia in termini di valorizzazione delle proprie capacità organizzative, sia di pianificazione di azioni di miglioramento da realizzare sul territorio.

In considerazione dei risultati conseguiti e nell’ottica di perseguire l’accrescimento della “cultura della qualità” in ambito federativo, l’Ente ha ritenuto opportuno proseguire, anche per il 2018, la partecipazione all’iniziativa F@cile CAF, coinvolgendo ulteriori 12 Strutture periferiche.

In particolare:

Automobile Club Novara, Vercelli, Gorizia, Parma, Bari; Direzione Territoriale di Firenze; Direzione Territoriale di L’Aquila con le Unità Territoriali di competenza: Chieti, Pescara e Teramo; Unità Territoriali di Livorno e Sassari In tale contesto, al fine di condividere i risultati dell’esperienza F@cile CAF 2017 e di presentare l’iniziativa alle Strutture partecipanti all’edizione 2018, è stato organizzato, sempre in collaborazione e con la partecipazione del Dipartimento della Funzione Pubblica, il workshop "L’autovalutazione e il miglioramento CAF in ACI: risultati del 2017 ed iniziative per il 2018", che si è tenuto lo scorso 8 febbraio presso la Sede Centrale dell’ACI.

Nel corso della giornata sono stati approfonditi i seguenti argomenti, per i quali è possibile consultare i relativi documenti allegati:

Risultati dell’esperienza F@cile CAF 2017 e testimonianze delle Strutture partecipanti Risultati dell’iniziativa F@cile CAF 2017 per l’ACI (file PDF, 1.0 Mb) L’esperienza F@cile CAF AC Roma (file PDF, 139 Kb) L’esperienza F@cile CAF Direzione Territoriale di Salerno (file PDF, 513 Kb) la partecipazione dell’Ente alla procedura europea CAF External Feedback (CEF) La partecipazione alla CEF delle Strutture ACI (file PDF, 259 Kb) La partecipazione alla CEF AC Pescara (file PDF, 228 Kb) illustrazione dell’iniziativa F@cile CAF 2018 e delle modalità di svolgimento Le attività in programma per il 2018 (file PDF, 1.5 Mb) Il modello CAF (file PDF, 4.1 Mb) Come utilizzare la piattaforma (file PDF, 734 Kb) Il coordinamento tecnico-organizzativo dello Staff ACI (file PDF, 264 Kb) Il dibattito che si è sviluppato nel corso del workshop ha costituito un importante strumento di interazione tra le Strutture periferiche partecipanti – sia quelle aderenti a F@cile CAF 2017 che all’edizione 2018-, favorendo un proficuo scambio di esperienze nell’ottica della condivisione, del confronto e del dialogo.